Acea, Quadrana-Celli (CIVICA): "Acqua resti pubblica, presenteremo una PDL in Regione"

23 Novembre 2016
Commenti: 0
23 Novembre 2016, Commenti: 0

L’acquisizione da parte di Acea della società Acqualatina è il frutto di una politica schizofrenica del M5S a Roma. La giunta Raggi ha predicato bene in campagna elettorale, parlando di acqua bene pubblico, e sta razzolando malissimo nei fatti. Questa acquisizione, infatti, non fa che mettere in difficoltà la volontà dei piccoli e grandi comuni della Regione Lazio di gestire in maniera autonoma l’erogazione dell’acqua e non per tramite dell’Acea, pure controllata da Roma Capitale. L’idea che continuiamo a perseguire con forza come eletti nella Lista Civica è quella, invece, di una gestione totalmente pubblica del servizio. Su questo presenteremo presto una proposta di legge in Consiglio Regionale per dare forza ai comuni laziali e lasciare totalmente pubblico un bene prezioso. Le dichiarazioni, inoltre, dell’assessore Colomban sulle partecipate, rilasciate a commento proprio dell’acquisizione di Acea, sono incoerenti e rimandano a un piano generale sulle Partecipate che verrà presentato a breve. Quale il contenuto di questo Piano, specie sul fronte dei livelli occupazionali, e quale il motivo di questo rinvio? Forse un’imbarazzante retromarcia per un fronte interno al M5S romano ancora tutto da gestire?”.
Così, in una nota, il consigliere regionale della Lista Civica Gianluca Quadrana e la consigliera capitolina della Lista Civica #RomaTornaRoma Svetlana Celli.

Lascia un commento