Ambiente, Baglio-Celli: "Roma bloccata da liti interne M5S"

1 Marzo 2019
1 Marzo 2019, Commenti: 0

“Bandi per il verde fermi. Le dichiarazioni dell’ex Assessora ai Rifiuti Pinuccia Montanari sono accuse pesantissime mosse alla Raggi ma soprattutto a chi starebbe governando Roma al posto della Sindaca. Ovvero gli ‘Amici di Lanzalone’, come li definsce la Montanari”.
Così in una nota le consigliere capitoline Valeria Baglio, del PD, e Svetlana Celli, della Lista Civica #RomaTorna Roma.

“Come in una saga assistiamo alla nuova puntata delle liti interne ai Cinque Stelle, che da quasi tre anni bloccano la città. Due assessori all’Ambiente rimossi, il terzo che fatica ad essere individuato; i vertici di Ama decapitati e l’unico rimasto promosso al vertice dopo i disastri sui rifiuti. La gestione del verde altrettanto fallimentare, con gare che non decollano”.

Il tempo delle potature sta finendo e nessun bando risulta operativo – proseguono – Siamo preoccupate per la sicurezza dei romani, dopo quanto accaduto a viale Mazzini, e per il futuro di questa città se, dopo essere rimasti inerti sulle cura per tre anni, la soluzione è tagliare alberi in maniera indiscriminata. Lo consideriamo un crimine altrettanto grave, come l’inerzia. Per questo abbiamo presentato una interrogazione e un accesso agli atti alla Sindaca per capire i risultati dei monitoraggi, i numeri di potature e abbattimenti e i fondi stanziati per il 2019. Abbiamo chiesto anche informazioni sulle gare, quante sono le richieste di risarcimento danni per alberi caduti negli ultimi tre anni e a che punto sia la riorganizzazione del Servizio Giardini, tante volte annunciata dalla Sindaca. Dopo tre anni, le chiacchiere e i post su Facebook non bastano più cancellare il disastro in cui si trova Roma”.

Lascia un commento