Bilancio, il 'Buco' non sia pretesto per tagli allo Sport

7 Novembre 2013
Commenti: 0
7 Novembre 2013, Commenti: 0

“L’esigenza di approvare il bilancio in presenza di un buco di 867 milioni, senza aumentare le tasse o tagliare i servizi essenziali, ha imposto scelte difficili ma necessarie, come quella di ridurre drasticamente i fondi stanziati allo Sport. Sostengo e apprezzo le dichiarazioni dell’Assessore allo sport Luca Pancalli in quanto fotografano un ‘malessere’ condiviso” lo ha dichiarato in una nota Svetlana Celli (Civica Marino) presidente della  Commissione Personale, Statuto e Sport di Roma Capitale.

“Occorre però evitare che “crisi e buchi di bilancio” diventino, nel futuro, un pretesto per tagli indiscriminati allo Sport, un settore tutt’altro che marginale e che da anni attende occasioni reali di rilancio. Per questo durante la discussione del Bilancio presenteremo in aula gli emendamenti necessari, perché ritengo che ci siano ancora spazi di manovra. Una volta superato lo scoglio del Bilancio il Comune ha il dovere di cambiare marcia, attraverso interventi mirati all’ottimizzazione ed al recupero degli impianti esistenti, anche con il coinvolgimento dell’iniziativa privata”, ha aggiunto

Lascia un commento