Comune, Pd-Lista Civica: "Il M5S umilia l'Aula per paura delle proteste"

19 febbraio 2018
19 febbraio 2018, Commenti: 0

‘Roma non e’ Pescasseroli’, questa la motivazione con cui il capogruppo del M5S ha difeso la scelta della maggioranza di convocare il consiglio di giovedi’ in notturna. Una frase che rimarra’ negli annali della storia di Roma pronunciata oggi nella conferenza dei capigruppo, di fronte alle proteste delle opposizioni, per difendere la scelta della maggioranza di convocare l’Assemblea Capitolina il 22 dalle 18 alle 24″.

Una decisione non motivata dall’urgenza, visto che si convoca il Consiglio dopo tre giorni e non domani, con extra costi per il Comune per gli straordinari. Forse la vera motivazione della mancata convocazione gia’ domani e’ la paura delle proteste e lo spauracchio dei numeri in Aula, sempre piu’ difficili da tenere per la maggioranza, tra dissidi interni e impedimenti personali, come testimoniano recentemente le cadute del numero legale e i ritardi anche di due ore con cui si da’ inizio ai lavori. L’unica spiegazione di questa forzatura e’ la necessita’ per i vertici del M5S di usare l’Aula di Roma come megafono della campagna elettorale nazionale. Tutto questo e’ un’offesa alle istituzioni cittadine e uno schiaffo ai bisogni veri della citta’ “.

Cosi’ in un comunicato i consiglieri del gruppo capitolino del Partito Democratico e la capogruppo della Lista Civica
#RomaTornaRoma.

Lascia un commento