Impianti sportivi, Celli (CIVICA):"Evitare strutture simili in stessa area. Serve un piano regolatore"

15 Settembre 2016
Commenti: 0
15 Settembre 2016, Commenti: 0

Palazzetto_dello_Sport_Roma“E’ necessario convocare una commissione congiunta Sport e Patrimonio, per comprendere quali impianti sportivi comunali appartengono effettivamente al patrimonio del Comune di Roma, dal momento che, in questi anni, abbiamo avuto modo di appurare che, in numerosi casi, sono stati realizzati impianti dal Comune – o messi a bando pubblico – su terreni non ancora nella piena disponibilità delle ente capitolino. Inoltre si pone il quesito, di carattere patrimoniale, se sia corretto che, per questi impianti, l’Amministrazione comunale pretenda l’onere di concessione non potendo, al contrario, dare autorizzazioni in quanto non proprietaria”. Così Svetlana Celli, capogruppo della Lista civica #RomaTornaRoma, vicepresidente della commissione capitolina Sport, intervenuta per discutere della situazione degli impianti sportivi comunali.
Riguardo “all’ennesimo ottimo censimento” degli impianti sportivi sul territorio, presentato ieri dal Coni e dal Comitato promotore, Celli ha tenuto a precisare che “non basta sapere quanti impianti esistono sul territorio ma bisogna studiare e capire quale sia l’esigenza dei cittadini, studiare la domanda di sport a Roma, atto propedeutico per la realizzazione di un Piano Regolatore dello sport, utile a uniformare l’offerta sportiva sul territorio e proporre un reale servizio al cittadino”. Infine, secondo Celli, “occorre ribaltare il punto di vista e capire la domanda dei cittadini per evitare la realizzazione di tipologie sportive analoghe nella stessa area”.

Lascia un commento