Palestre scolastiche, Celli (CIVICA): "Nuovo regolamento azzera sport di base"

12 aprile 2018
12 aprile 2018, Commenti: 0

Ben quattro emendamenti sono serviti alla maggioranza per correggere il regolamento per la gestione delle palestre scolasticheapprovato oggi. I pareri degli uffici, infatti, hanno di volta in volta costretto a riscrivere il provvedimento. In tutti questi passaggi il ruolo di ascolto e di condivisione con le altre forze politiche è stato ridotto a zero dalla maggioranza. Neppure il passaggio in Commissione è stato rispettato, visto che il testo arrivato in Aula era completamente diverso da quello esaminato dai commissari”. Così la capogruppo della Lista Civica #RomaTornaRoma, Svetlana Celli.
Una fretta che non aiuta il dialogo, ma neppure la città ad avere provvedimenti utili, visto che anche il Regolamento sugli Impianti sportivi, approvato mesi fa con le stesse modalità, dovrà essere ripresentato dopo i rilievi degli uffici del Segretariato – prosegue Celli – Il comportamento della maggioranza poi ha dell’assurdo, perché alcune mie richieste, presentate con emendamenti, sono state prima bocciate e poi fatte proprie dalla maggioranza nella versione finale, come la necessità di indagini preventive sulla domanda di sport sul territorio o come la necessità di prevedere eventuali lavori a carico degli affidatari. Al Regolamento mancano poi indicazioni omogenee per tutti i Municipi sui canoni da applicare o sulle disposizioni per gli avvisi, con il risultato che ci saranno centri che funzioneranno meglio in alcuni Municipi più virtuosi e meno in altri. E a rimetterci saranno i romani. Con questo provvedimento, poi, non si dà il giusto spazio allo sport sociale di base, quello non agonistico ma che ha il valore di essere popolare e diffuso in modo capillare nella città, un patrimonio che con questo regolamento rischia di disperdersi per sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *