Rifiuti, Celli (CIVICA): "Basta scaricabarile. Raggi e Montanari individuino siti nuovi impianti"

4 dicembre 2018
4 dicembre 2018, Commenti: 0

“Il TMB Salario è stato dichiarato fuori norma dall’ARPA Lazio, che ne ha constatato il funzionamento a regimi ridotti, la mancata stabilizzazione della frazione organica e l’emissione di cattivi odori. Il Presidente del Municipio III Caudo ha dovuto interpellare la procura per ottenere il ripristino della legalità nella gestione dell’impianto o la sua definitiva chiusura (cosa peraltro ripetutamente promessa dal M5S in campagna elettorale)” lo ha dichiarato Svetlana Celli, capogruppo della Lista Civica #RomaTornaRoma in Assemblea Capitolina.

Nel Municipio VI, invece, le istituzioni tacciono. Il presidente Romanella latita come suo solito, l’Assessora all’Ambiente Ziantoni si diletta con conferenze stampa fini a sé stesse. Eppure l’impianto di Rocca Cencia presenta problemi simili a quello del Salario. Senza contare che, in caso di chiusura del TMB Salario, tutta la frazione organica (non) trattata da quell’impianto potrebbe convergere su Rocca Cencia, dove la situazione è già al limite del sostenibile”.

“Il Municipio VI non può e non deve diventare la discarica di Roma, l’agnello sacrificale dell’immobilismo della Giunta Raggi. Se così fosse, saremmo pronti a dare battaglia. La Sindaca e l’Assessora Montanari individuino i siti in cui realizzare gli impianti che consentiranno la chiusura del ciclo dei rifiuti, come sollecitato anche dal Ministro dell’Ambiente Costa a fine ottobre. Raggi, Montanari e Romanella la smettano con lo scaricabarile o le promesse vuote e passino dalle parole ai fatti”.

Lascia un commento