Stadio, Celli (CIVICA): "Il 'NO' mette a rischio anche progetto campi sportivi di periferia"

24 Febbraio 2017
Commenti: 0
24 Febbraio 2017, Commenti: 0

L’imbarazzante balletto di posizioni sullo stadio della Roma mette a rischio non solo centinaia di milioni di investimenti per infrastrutture pubbliche ma stronca anche sul nascere il progetto per la realizzazione di campi sportivi in periferia, per i quali la società si era accordata col Comune”, lo ha dichiarato Svetlana Celli, capogruppo della Lista Civica #RomaTornaRoma e vice presidente della comm. Capitolina  Sport.

Nel 2014 l’A.S. Roma, con una lettera firmata da James Pallotta (immagine in alto), ha preso un impegno formale col Comune, per la realizzazione o la ristrutturazione di campi sportivi in periferia. Tale risultato fu frutto anche delle continue sollecitazioni della Commissione Sport, da me presieduta, affinché il progetto stadio avesse ricadute benefiche anche nelle periferie più in difficoltà. Proprio l’impegno  della società è stata una delle condizioni che mi ha spinta a votare la pubblica utilità, poiché in quel modo erano previsti investimenti per il recupero dell’impiantistica anche al di fuori di Tor di Valle”.

Se l’amministrazione capitolina continuerà nella sua politica miope del NO a tutto, manderà in fumo un’ulteriore opportunità di investimento sull’impiantistica sportiva, peraltro finanziato dal privato e quindi a costo zero per l’amministrazione. E a farne le spese saranno i giovani residenti di quartieri già poveri di servizi”.

Lascia un commento