Stadio Roma, Celli (CIVICA): "Lo Stato paga, il privato risparmia"

27 novembre 2017
Commenti: 0
27 novembre 2017, Commenti: 0

“Con il progetto Stadio della Roma, la Raggi si è superata, arrivando a scaricare la propria incapacità non solo sui romani ma su tutti gli italiani. Il Ponte di Traiano, opera indispensabile per sbloccare l’iter dello Stadio, sarà pagato con 100 milioni di fondi statali. Far realizzare il ponte dai privati, come da progetto iniziale, sarebbe stato troppo sensato per una Giunta abituata a sprecare occasioni: dalle Olimpiadi al Patto per Roma, passando per la riqualificazione delle Torri dell’Eur”, lo ha dichiarato Svetlana Celli, capogruppo della Lista Civica #RomaTornaRoma in Assemblea Capitolina.
Il Ponte di Traiano è l’opera dalla quale dipendeva maggiormente la concessione della pubblica utilità. La sua cancellazione ha rappresentato il maldestro tentativo della Giunta Raggi di salvare capra e cavoli: taglio delle cubature per accontentare l’anima ecologista del M5S, a fronte di un taglio delle infrastrutture a carico del privato, per evitare che la A.S. Roma abbandonasse il progetto”.
“Grazie a questa lungimirante strategia del M5S – forse consigliata dal meccanico di Di Battista? – il Governo è stato costretto ad intervenire per colmare le innumerevoli lacune del progetto approvato dalla Giunta Raggi. E mentre Pallotta guadagna e risparmia, il conto da 100 milioni lo paghiamo noi italiani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *