Trasporti, Celli-Piccolo: "60 nuovi bus ATAC fermi a Bologna".

17 Giugno 2019
17 Giugno 2019, Commenti: 0

Sono fermi in un deposito di Bologna 60 nuovi bus Atac, dei 227 che dovevano arrivare in base alla gara assegnata con Consip. La triste novita’ e’ emersa in commissione Mobilita’: le 60 vetture non riuscirebbero ad essere messe in servizio per motivi burocratici. Ma quali siano i problemi specifici e quali i tempi per farli arrivare finalmente a Roma non e’ dato sapere. Dire che in citta’ servano bus e’ ormai una banalita’, considerando i pochi in servizio e le centinaia di segnalazioni per guasti che si registrano ogni giorno. Non riescono ad arrivare a Roma neppure i 70 presi in affitto da Israele, le cui disavventure sono ormai un genere letterario”. Cosi’ in un comunicato le consigliere capitoline Ilaria Piccolo (Partito Democratico) e Svetlana Celli (Lista Civica Roma Torna Roma).

“Ma perche’ in una citta’ in grande sofferenza sui trasporti la Giunta Raggi non riesca a indovinarne una e i nuovi bus non riescano ad arrivare in citta’ resta un mistero. Per avere risposte abbiamo presentato proprio oggi una interrogazione urgente. Cercheremo almeno di capire cosi’ i motivi dei 60 bus fermi a Bologna e la sorte degli altri 167 di cui non si sa piu’ nulla. Questa situazione ci preoccupa per lo stato e la qualita’ del servizio ai romani e per le sorti del Piano Industriale, che vede come ‘pilastri’ proprio l’aumento dei Km offerti e l’arrivo di nuovi autobus. Un Piano piu’ che mai necessario per l’omologazione del concordato di Atac. Vista la perdurante assenza nelle commissioni del presidente Atac, che evidentemente non ama il contraddittorio e non viene a riferire non tanto a noi ma alla citta’, dal momento che siamo degli eletti e dei rappresentanti dei cittadini, speriamo cosi’ di fare un po’ di chiarezza e di capire cosa stiano facendo in Campidoglio per accelerare le procedure e dare a Roma i nuovi bus tanto attesi“.

Lascia un commento