Un Rinascimento per lo Sport, per ripartire con forza a fine emergenza

19 Marzo 2020, Commenti: 0

SERVE UN “RINASCIMENTO SPORTIVO”. SOLUZIONI PER RIPARTIRE CON FORZA A FINE EMERGENZA

Lo sport ha bisogno di noi. Le disposizioni dell’ultimo DPCM non sono sufficienti a sostenere un settore che a Roma e nell’area della Città Metropolitana di Roma Capitale rischia di essere colpito duramente. Per questo presenterò nelle prossime ore una mozione per un vero e proprio “Rinascimento Sportivo”, un pacchetto di misure che consentano al mondo dello Sport di ripartire con forza da settembre, una volta superato il blocco dell’emergenza coronavirus. In particolare, per i centri sportivi delle palestre scolastiche capitoline e della Città Metropolitana chiederò l’abrogazione del canone da marzo ad agosto, un voucher per l’acquisto di materiale sportivo e il rinvio di tutti i bandi. Roma Capitale deve poi attivarsi per prevedere un riallineamento di servizi e costi omogenei sull’intero territorio comunale. Per gli impianti sportivi comunali servono la riduzione al 30% del canone di concessione (o indennità di occupazione) fino ad Agosto, l’abolizione dei pagamenti delle utenze Acea e Ama da marzo a maggio e la riduzione al 50% per ulteriori tre mesi, il finanziamento di progetti di iniziative e start-up finalizzate al nuovo avvio della stagione sportiva e a facilitazioni per gli utenti, la revisione e un nuovo equilibrio del piano economico finanziario. Anche oggi in piena emergenza ci accorgiamo della valenza sociale e di prevenzione sanitaria dello sport. Questo sarà tanto più vero domani e bisogna essere pronti con misure e iniziative adeguate a superare il momento critico della ripartenza, con soluzioni che aiutino ad anticipare i momenti difficili.

Lascia un commento